#2 – Competenze, strumenti e processi per la digitalizzazione: gli strumenti; i processi documentali; i dati, accessibilità e fruibilità

Incrementare le competenze per affrontare la trasformazione digitale della PA nel contesto delle direttive MITD (Italia Digitale 2026) e del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione 2020-2022 su innovazione digitale, digitalizzazione e semplificazione processi amministrativi.

Quotazione su richiesta

Quando

Su richiesta

Obiettivi

Il corso di formazione si articola in 3 moduli ed è orientato ad illustrare tutte le componenti tecniche, organizzative e giuridiche necessarie per affrontare la trasformazione digitale della propria amministrazione nel rispetto dei piani dettati dal Governo (Piano Triennale 2020-2022 e Direttive MITD 2026).

Temi trattati

  • Gli strumenti per la cittadinanza digitale: identità digitale; lo SPID; la Carta di Identità Elettronica; le Firme Digitali; la PEC; il Domicilio Digitale; gli Indici della PA, imprese e cittadini
  • I servizi on line: le linee guida per i siti web e le APP della PA; informazioni obbligatorie per le PA; usabilità e accessibilità.
  • Le componenti tecnologiche per il sistema informativo dell’amministrazione digitale
  • La gestione amministrativa contabile della PA: il ciclo Passivo nella PA; i contratti elettronici; la fatturazione elettronica
  • Migrazione e riorganizzazione dei processi di gestione documentale: principi normativi, principi ed elementi fondamentali di archivistica; gestione documentale e conservazione dei documenti informatici; competenze digitali
Destinatari
Amministratore
Manager
Preposti

Docenti

Maria Pia Giovannini

Ha ricoperto per oltre 20 anni incarichi dirigenziali in primari istituti bancari, fino ad assumere la responsabilità della Direzione Sistemi Informativi, In questa veste, oltre allo sviluppo e alla gestione dei sistemi legacy interni, ha avuto un ruolo centrale nella realizzazione dei sistemi di pagamento per le Casse di Risparmio Italiane, nel quadro della Rete Nazionale Interbancaria. È stata anche membro
del CdA della Società informatica del Gruppo. A partire dagli anni ’90 è passata alla Pubblica Amministrazione, con ruoli sempre dirigenziali nelle strutture che, con vari nomi, sono poi confluite nell’attuale AgID. Qui ha partecipato alla stesura dei programmi di Governo per l’attuazione dell’ICT
nella PA (Agenda Digitale, CAD, Piano Triennale, etc), e, in collaborazione con le amministrazioni centrali competenti in materia (Presidenza del Consiglio, MISE, MEF, Banca d’Italia, Sogei, Consip, ecc.), alla progettazione, realizzazione e diffusione dei principali progetti strategici nazionali, come la Fatturazione elettronica, i Pagamenti Elettronici (PagoPA), il Protocollo, la Gestione e la Conservazione Documentale, l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, il Fascicolo Sanitario Elettronico, etc. Ha partecipato ai programmi europei IDA e IDABC e a numerose commissioni e comitati nazionali. Ha ricoperto diversi incarichi di docenza presso Università Italiane pubbliche e private (tra cui La Sapienza e la LUMSA). Ha scritto numerosi articoli su riviste specializzate di settore o pubblicazioni di enti o associazioni di settore. Ha avuto diversi riconoscimenti alla professionalità, tra cui, ultimo, l’Inspiring Fifty Italy 2021.
Oggi è Vice Presidente del Club dei dirigenti tecnologie dell’informazione CDTI e partecipa al Comitato tecnico-scientifico di ANORC, al Centro studi APSP; al Comitato scientifico INFORAV.

Emilio Frezza

Dopo una carriera dirigenziale in grandi aziende ICT e membro di numerosi Consigli di Amministrazioni nazionali ed internazionali, ha ricoperto incarichi apicali presso la Pubblica Amministrazione Centrale e Territoriale ed è stato componente di Commissioni nazionali ed europee. Ha promosso progetti per la digitalizzazione di processi delle Amministrazioni nelle quali ha operato inserendoli in una programmazione pluriennale e ne ha curato la realizzazione coordinando gli aspetti tecnici ed economico finanziari. Ha effettuato docenze/seminari/workshop sia nel settore privato, sia nel settore pubblico sulle tematiche ICT condividendo le esperienze acquisite.

Vuoi sapere come far partecipare il tuo ente alla transizione digitale?